Trasferirsi in Francia

Quando mi sono trasferita in Francia, nel 2009, praticamente non avevo nessun aggancio, non mi ero informata per filo e per segno su tutto prima di partire, né sapevo cosa mi aspettava! All’epoca non avevo trovato blog o siti che mi avessero aiutato nelle mie ricerche, mentre ora c’è sicuramente molto più materiale in giro e facilmente reperibile.

Tuttavia, ho pensato di facilitarvi ulteriormente nella vostra ricerca, fornendovi una lista di link e siti che dovreste salvare tra i preferiti perché vi aiuteranno moltissimo nei vostri primi tempi in Francia. In bocca a lupo! 🙂

AIRE

Se intendete trasferirvi in Francia a lungo termine, o per un periodo superiore ai 6 mesi, è necessario registrarsi all’AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero). Questo vi garantisce il diritto di voto all’estero e l’utilizzo dei servizi consolari per effettuare le vostre pratiche (rinnovo carta d’identità, passaporto, e così via…).
Per tutte le informazioni vi rimando al sito del Consolato Generale d’Italia a Parigi.

ASSICURAZIONI

Per le mie assicurazioni (sulla casa, sull’automobile), ho sempre usato Sogessur per comodità, perché essendo affiliata con Société Générale, ho potuto aprire le varie pratiche direttamente nella mia banca. Tuttavia, vi consiglio di utilizzare un sito per comparare i costi e scegliere quella più conveniente per le vostre esigenze, come ad esempio assurland.com.

BANCA

Una volta trasferiti avrete probabilmente bisogno di aprire un conto in banca. Io vi propongo le seguenti perché ne ho esperienza diretta, ma chiaramente ci sono tante altre possibilità:

Société GénéraleSociété Générale – Con Société Générale non ho mai avuto dei problemi, ma è una banca ancora vecchio stampo, in cui per quasi qualsiasi operazione dovrete mandare una lettera o presentarvi in banca. Inoltre, dal 2016 ci saranno dei costi di gestione di 24 € annuali.

BoursoramaBoursorama – Successivamente ho aperto anche un conto su Boursorama, che è una banca online. Con questa mi sono trovata molto bene, soprattutto perché permette di svolgere la maggior parte delle operazioni online e non ha costi di gestione. Nota: se pensate di aprire un conto con questa banca potete ottenere un premio di apertura (di solito 80 €) indicandomi come referente. Per maggiori info contattami.

BUROCRAZIA

Service PublicVi consiglio di crearvi un account su www.service-public.fr che vi permetterà di tenere traccia di tutti i vostri altri account e trovare tutte le informazioni burocratiche di cui avrete bisogno: dalle imposte, al welfare, alle regolamentazioni sul lavoro, sulla famiglia…

INTERNET E TELEFONO

Esistono diverse opzioni abbastanza convenienti che vi permettono di pagare un forfait (una cifra fissa) che include telefono, tv, internet e cellulare. Ve ne consiglio due che ho provato personalmente e con cui mi sono trovata bene:

NumericableNumericable – Nel pacchetto base avevo il collegamento internet a fibra ottica, chiamate sui fissi verso l’Italia (e altri paesi) incluse, piano TV base incluso.

Free MobileFree Mobile – Avendo comprato il cellulare a parte su Amazon, ho usufruito del pacchetto a 19,90 € che includeva, tra le varie cose, chiamate verso i fissi italiani e internet illimitato.

Altre compagnie utili, specialmente se volete acquistare anche il cellulare:
SFR
Bouygues (si pronuncia “buìg”)
Orange

PATENTE DI GUIDA

Un consiglio da amica! Non lasciate che la vostra patente scada mentre siete all’estero, perché questo renderà le cose più difficili al momento di rinnovarla. Infatti, se la patente non è ancora scaduta potrete convertirla in patente francese (a costo zero!), altrimenti dovrete tornare in Italia e affrontare i costi associati al viaggio, di gestione della pratica di rinnovo e fare sì che i vostri tempi coincidano con quelli della la visita medica…

SANITÀ

Se avete intenzione di restare in Francia a lungo termine, dovrete procurarvi il vostro numero di securité sociale e la carte vitale. Per tutte le informazioni vi rimando alle spiegazioni chiare e dettagliate di Italiani Pocket a questo link: La carte vitale

Assurance MaladieSe avete bisogno di un dottore e non conoscete nessuno che ve ne possa raccomandare uno, potete usare questo database per effettuare le vostre ricerche: www.ameli-direct.ameli.fr

Più in generale, se avete bisogno di qualsiasi informazione (servizi online, rimborsi, contatti e molte altre informazioni), fate riferimento al sito della Assurance Maladie: www.amelie.fr

TROVARE CASA

Ci sono diversi siti molto utili per la ricerca di casa, tra quelli che ho utilizzato di più vi segnalo:

www.seloger.com
www.logic-immo.com
www.pap.fr (usato da privati, senza l’intermediazione di agenzie)

Alcuni fatti da tenere presente quando si cerca casa in Francia:

  • Per una legge non scritta, si presume che il costo dell’affitto non superi un terzo dello stipendio mensile. Questo significa che il vostro budget non deve superare un terzo dei vostri introiti netti: se guadagnate 1800, allora si parla di un budget attorno ai 600 €, e così via…
  • L’assicurazione sulla casa è obbligatoria e a carico del locatario (leggi il paragrafo ASSICURAZIONI all’inizio della pagina).
  • Il locatario, inoltre, deve pagare una tassa annuale sulla casa o appartamento in affitto, la taxe d’habitation, che corrisponde all’incirca a un mese d’affitto. Se avete traslocato, ricordatevi che la tassa viene calcolata in base all’alloggio in cui vi trovavate il primo di gennaio.

Se avete domande su temi non trattati qui o volete approfondire certi argomenti, non esitate a contattarmi!


Rispondi