Il mio 2016

Il 2016 è stato per me un anno memorabile sotto tanti punti di vista, pieno di eventi e cambiamenti importanti. Non vorrei ripetermi (un po’ ne ho già parlato in un post precedente: Breve riassunto degli ultimi mesi), ma nonostante le difficoltà iniziali possiamo dire che il bilancio dell’anno si è rivelato positivo!

Viaggi

Nel 2016 ho fatto tre viaggi in posti che non avevo mai visitato e che non avevo nemmeno pianificato a inizio anno!

E ora, senza ulteriore indugio, vi svelo la mia Travel Dreams List per il 2017! In ordine di distanze e “difficoltà” del viaggio:

  • Irlanda (contee di Mayo e Donegal)
  • UK (Cornovaglia e Scozia)
  • Norvegia
  • Islanda
  • Canada Occidentale (British Columbia e Canadian Rocky Mountains)

Non credo che siano tutte fattibili in un solo anno, ma queste sono attualmente tra le mete che mi attraggono di più e spero di riuscirne a fare almeno un paio. Poi chissà, magari finirò da tutt’altra parte. L’importante è partire! 🙂

Interessi e crescita personale

Mi sono interessata ai temi del minimalismo, del biologico e della sostenibilità. Temi diversi ma che sono legati tra di loro, logicamente. Ho liberato il mio appartamento da zavorre fisiche ed emotive che mi portavo dietro da troppo tempo… vestiti che avevo dai tempi del liceo, oggetti mai usati ma che si tenevano perché “non si sa mai”, e infine oggetti che si tengono per ricordo ma che “anche no”.

Da questa necessità di liberarmi di cose è scaturito un rinnovato interesse per il riciclo e il riutilizzo degli oggetti (per esempio ho donato molte delle mie cose inutilizzate a charity shop qui a Dublino), ma ancora di più sulla capacità di fare acquisti oculati che mi portino a ridurre sprechi e sostanzialmente ad inquinare meno. Per esempio, ho cominciato ad acquistare frutta e verdura biologica da una fattoria che fa consegne a domicilio e poi ritira tutto il packaging e lo riutilizza. Insomma, prodotti locali biologici e impatto zero (o quasi).

Questi sono diventati punti fondamentali del mio modo di pensare ed agire. Sono principi che hanno rimodellato le mie abitudini e la mia vita quotidiana. Sto anche frequentando un corso molto interessante sull’alimentazione e la salute che mi sta aiutando a fare scelte più ragionate in termini di prodotti e abitudini alimentari. Leggendo e partecipando a vari gruppi online sto scoprendo sempre più cose… Mi stupisco di quanto siano ovvie e di come, nonostante tutto, ci siamo così abituati a vedere un mondo di plastica, di consumi e di sprechi che ci sembra questa la normalità. Insomma, quest’anno ho proprio rivoluzionato il mio modo di vedere le cose e non mi sembra una cosa da poco! 🙂

Sport e fitness

Come già sapete mi sono data al running, al trekking, ai rollerblades, e in generale all’esercizio fisico come mai avevo fatto negli scorsi 30 anni. Sebbene non abbia sempre avuto la costanza che avrei voluto, tutto sommato sono abbastanza contenta di come sia riuscita a integrare lo sport nella mia quotidianità. Ho provato anche la meditazione ma con scarso successo… non sono ancora così zen! Magari in un prossimo futuro, e di certo voglio provare anche a fare yoga. E visto che ci siamo, nel 2017 mi piacerebbe anche andare a cavallo!

Blog e fotografia

Non sono riuscita a seguire il blog come avrei voluto, specialmente quando il lavoro mi occupava “9 to 5”. Mi sono domandata a lungo sul perché desiderassi tanto tenere un blog se poi lo trovavo faticoso o addirittura stressante. Stesso discorso vale per diari, agende e album fotografici. Li adoro e li bramo, ma poi non riesco a starci dietro e non faccio altro che crearmi da sola ansie e frustrazioni. Sono proprio scema no?! Così mi sono data delle regole, niente diari, ma una personale style guide antistress: proverò a scrivere al massimo una volta al mese, o quando ne sento il bisogno, mentre mi propongo una piccola challenge su Instagram, ovvero una foto ogni settimana. Così alla fine dell’anno avrò un bel collage che mi ricorderà dei momenti più belli dell’anno. Che ne dite? Ci provate anche voi? ♥

Insomma, se dovessi riassumere in una riga, questo è stato l’anno in cui ho cercato di semplificare la mia vita e concentrarmi solo sulle cose che per me contano di più. Nel 2017 conto di riuscirci anche meglio! 🙂



Rispondi