Quattro giorni ad Amsterdam

Amsterdam è comodissima da raggiungere in treno da Parigi (4 ore di viaggio). Da Gare du Nord partono diversi TVG al giorno e, se acquistato con un certo anticipo, il prezzo del biglietto è più che abbordabile (70 euro andata e ritorno!).

Amsterdam era sulla mia lista di città da vedere da ormai tre anni e finalmente ce l’ho fatta! 🙂 Quattro giorni sono stati sufficienti, soprattutto perché sono andata a inizio marzo e faceva un freddo atroce. Ebbene sì, persino più freddo che a Parigi… 🙁

IMG_4973

Io soffro tantissimo il freddo e fare foto ad Amsterdam è stato abbastanza traumatico… Per cui spero che apprezzerete tantissimo il frutto delle mie mani assiderate.

IMG_4920

Amsterdam è stata davvero una piacevole sorpresa! Ero partita senza aspettarmi grandi cose dal punto di vista architettonico e paesaggistico… invece merita davvero l’appellativo di “Venezia del nord”. Tanto quanto Venezia, Amsterdam è un museo a cielo aperto. La sua parte medievale perfettamente conservata, il centro storico così vivibile e accessibile. Non è una metropoli, ma pare una città culturalmente vivace e molto giovane. Soprendentemente abbiamo mangiato anche molto bene! 😀

IMG_4967

Lo spazio abitativo è molto limitato e i marciapiedi diventano una specie di estensione della propria dimora.

IMG_5013

Il quartiere a loci rosse è tutto sommato tranquillo e interessante da visitare, anche se non nascondo che mi ha messo una certa tristezza.

IMG_5025

Ho alloggiato all’hotel NH City Centre Amsterdam prenotando tramite Booking.com. Ho speso più di quanto spenda di solito per alloggiare, ma considerando la media dei prezzi, la qualità della stanza e soprattutto l’ottima posizione dell’hotel (centrale ma non troppo), sono molto soddisfatta della spesa e ci ritornerei.

Invece, per quanto riguarda ristoranti e caffè. Questi sono i migliori in cui ho mangiato e che pertanto mi sento di consigliarvi (le foto sono le mie ovviamente :D):

Le Pain Quotidien (sala da tè in stile rustico, ottima per la colazione)
Villa Zeezicht (altra sala da tè, perfetta per uno spuntino dopo una passeggiata sui canali)
Pata negra (tapas bar. OK per uno spuntino salato, troppo costoso per pranzarci)
Koh-I-Noor (ottimo ristorante indiano)
Greenwoods (fantastica colazione inglese e brunch!)

Bon voyage !



1 thought on “Quattro giorni ad Amsterdam”

  • è davvero splendida. condivido l’appellativo di “Venezia del Nord” … è un peccato che sia famosa solo per il quartiere a luci rosse .. l’architettura di questa città è meravigliosa … quanto al freddo … a me non dispiace 😉 ciao belle foto

Rispondi