Una nuova rubrica: storie di italiani in Francia

Con questo post voglio annunciare l’inizio di una nuova rubrica: Storie di italiani in Francia.

Il mio blog finora ha sempre parlato solo ed esclusivamente della mia esperienza di vita all’estero, nello specifico degli anni che ho trascorso in Francia e in Irlanda.

Tuttavia il tempo scorre inesorabile… Sono ormai più di due anni che ho lasciato Versailles e mi piacerebbe rimanere in contatto con quell’esperienza francese. Così ho pensato di creare una rubrica dove raccogliere le testimonianze di vita all’estero di italiani che si sono trasferiti e vivono in Francia.

Queste storie saranno scritte sotto forma di brevi interviste, il cui scopo è quello di raccontare una Francia vista con occhi diversi e prospettive uniche.

Storie di italiani in Francia

Cosa potete aspettarvi da queste storie di italiani in Francia?

Stralci di vita, esperienze e punti di vista, informazioni e consigli pratici.

Come vi dicevo, questa rubrica per me rappresenta un modo di mantenere un legame con quella terra che mi ha accolto per ben 5 anni (dalla fine 2009 a metà del 2015). Allo stesso tempo, si tratta di un modo per offrirvi una panoramica più attuale e realistica di come sia vivere, studiare e lavorare in Francia al giorno d’oggi.

Mi sono resa conto che parlare solamente della mia esperienza è riduttivo. Per questo vorrei pubblicare racconti di italiani con percorsi di studio e lavorativi diversi, che vivono in regioni della Francia diverse, al fine di creare un quadro il più realistico possibile della situazione della Francia al giorno d’oggi.

Ti piacerebbe collaborare?

Sono ancora in cerca di storie di italiani da raccontare. Se siete interessati a collaborare a questo progetto e contribuire raccontando della vostra vita in Francia, contattatemi!

L’idea è di pubblicare una storia nuova al mese, se il tempo e le circostanze me lo permetteranno. Stay tuned! 😉

A post shared by Laura (@_daphnae_) on

Ecco le storie pubblicate finora:

Storia di Flavia, fotografa a Limoges



Rispondi